Gesù entro nel tempio da cui comincio a scacciare i venditori.
Diceva: "Le Scritture dicono: "Il mio tempio sarà un luogo di preghiera",
ma voi l'avete trasformato in un covo di ladroni!"

 

"A che cosa serve?" Avete già sentito questo frase?
Di fronte a questa domand devo quindi essere molto convinto per portare a termine un progetto. Ad esempio, utilizzando meno la mia macchina per salvare l'ambiente. "A che cosa serve?" È semplicemente un argomento ammazza-discussione.Anzi, non è un argomento. Su argomenti ci si può confrontare. Ma chi pone questa domanda si sente superiore, dice di poter guardare al futuro e di sapere cosa accadrà.

Sono contento che molti abbiano già realizzato i loro progetti prima di me. Impegnarsi per altre persone, per una società giusta, per l'ambiente. E sono felice che Gesù abbia portato a termine il suo progetto. "A che cosa serve buttare giù alcuni tavoli nel tempio?" Non sarei sorpreso se qualcuno glielo avesse chiesto. Ma Gesù non si lasciò dissuadere. Aveva un messaggio. Ed era certo che ci sarebbe stato qualcuno che lo avrebbe ascoltato, che lo avrebbe capito, e cambiato di conseguenza la vita.

Così se ne andò. Entrò nel tempio Il luogo in cui le persone hanno celebrato sacrifici di animali a Dio.C'era bisogno di commercianti che vendevano animali sacrificali. Per Gesù, la preghiera era importante anche nel tempio. Per lui, pregare era il modo migliore per stare con Dio per chiedere perdono a Dio. Ecco perché ha cacciato i mercanti dal tempio.

Come è con te? Prego più spesso di quanto faccio sacrifici. In questo senso, il fatto che Gesù abbia rovesciato alcuni tavoli nel tempio è servito a qualcosa. La domanda "a che cosda serve?", non dovrebbe perciò fermarmi. Perché i cambiamenti iniziano nel piccolo.

Meditazione preso dal sito